I migliori prestiti subito del 2021: guida completa, dettagli, vantaggi

Indice dei contenuti

Spese per cure mediche, opere di ristrutturazione, viaggi, acquisto di elettrodomestici, cartelle di Equitalia, auto nuove o usate: questi sono solo alcuni dei motivi per i quali le famiglie e i single ricorrono all’acceso al credito.

Un tempo per far ricorso a spese improvvise e impreviste era sufficiente attingere ai risparmi presenti sul proprio conto corrente, oggi chi può fare ciò è una cerchia sempre più ristretta di persone mentre la maggior parte è costretta a rivolgersi ad istituti di credito e chiedere i finanziamenti necessari. Tra bollette delle utenze domestiche, affitto, tasse e spese quotidiane gli stipendi degli italiani vengono totalmente impiegati e quasi nessuno ormai riesce a risparmiare, mettere da parte qualcosa da impiegare in futuro per investimenti o necessità.

Ed è proprio per questo motivo che si preferisce chiedere un finanziamento per ottenere le somme necessarie a far fronte anche a piccole spese e avere così l’opportunità di restituire quanto ricevuto in comode rate mensili da spalmare in un periodo di tempo medio-lungo.

Oggi esistono una moltitudine di prestiti offerti da gruppi bancari e istituti di credito pensati appositamente per determinate categorie di soggetti: studenti, famiglie, lavoratori dipendenti, imprese, pensionati e addirittura protestati.
Prima di analizzarli uno ad uno e cercare di capirne i vantaggi, vediamo quanto è diventato semplice oggi chiedere un finanziamento.

Quanto è diventato semplice chiedere un finanziamento

Ebbene, se fino a poco tempo fa chi aveva bisogno di un finanziamento doveva recarsi personalmente presso un’istituto di credito, chiedere il preventivo all’addetto incaricato e poi inoltrare l’istanza con la presentazione di tutta la documentazione necessaria oggi tutto è tranquillamente fattibile online.

Come? Tutti i siti delle principali compagnie finanziarie o gruppi bancari mettono a disposizione un simulatore di calcolo che offre l’opportunità di conteggiare tutti gli aspetti relativi al proprio finanziamento inserendo semplicemente, negli appositi spazi, l’importo di cui si ha bisogno, la durata del piano di rimborso e, se si tratta di prestiti finalizzati, il motivo per il quale viene richiesto.

Una volta ottenuti i preventivi da parte delle varie compagnie si può decidere a quale rivolgersi per richiedere il prestito.

A questo punto le possibilità sono due: decidere di fissare un’appuntamento in filiale, con un incaricato, e farsi seguire da quest’ultimo per l’intera durata della pratica oppure continuare a fare tutto online e inviare la documentazione necessaria utilizzando la firma digitale e il proprio indirizzo di posta elettronica certificata. Utilizzando quest’ultima forma si ha la possibilità di controllare lo stato di avanzamento della pratica e di avere contezza dell’esito il prima possibile. In caso di accoglimento della domanda occorrerà attendere solo i tempi tecnici per l’erogazione della somma che generalmente sono di 2, massimo 3, giorni lavorativi.

I migliori prestiti per pensionati e lavoratori dipendenti

Una delle migliori forme di prestito pensato appositamente per pensionati e lavoratori dipendenti, pubblici o privati, è la cessione del quinto. Questa particolare forma di finanziamento consente al lavoratore o al pensionato di ottenere in prestito una certa somma di denaro e di restituirla attraverso il pagamento di una rata mensile che viene sottratta direttamente dallo stipendio o dalla pensione. Sarà lo stesso datore di lavoro o l’ente pensionistico ad occuparsi di trattenere la rata mensile e versarla all’istituto di credito.

Per questo finanziamento (cessione del quinto dello stipendio o della pensione) non vengono richieste ulteriori garanzie perché l’unica garanzia è appunto rappresentata dallo stipendio o dalla pensione. Per calcolare l’importo massimo che il soggetto può richiedere in prestito bisogna prendere in considerazione l’importo dello stipendio o della pensione e la durata del piano di rimborso, considerando sempre che la rata mensile non può mai eccedere un quinto del valore netto dello stipendio o della pensione. Alla cessione del quinto possono accedere anche i lavoratori dipendenti a tempo determinato purché la durata del piano di rimborso non sia superiore alla durata del contratto lavorativo.

I migliori prestiti per giovani, donne e imprese

Donne, giovani e piccole e medie imprese sono categorie particolari a cui le banche e gli istituti di credito riservano finanziamenti a condizioni vantaggiose come tassi d’interesse particolarmente bassi. Tra i migliori prestiti indirizzati a tali categorie troviamo i prestiti d’onore e abbiamo quelli destinati:

  • all’autoimprenditorialità e rivolti a donne, di tutte le età, a giovani fino a 35 anni ma anche a tutti coloro che vogliono creare una loro impresa e mettersi in proprio;
  • a studenti universitari iscritti a corsi di laurea triennali, magistrale o specialistica o anche che vogliano frequentare scuole di specializzazione o prendere un master.

Ogni istituto di credito formula la propria offerta nel modo che ritiene più opportuno, infatti ci sono gli istituti che ammettono l’erogazione di una certa somma di denaro con l’obbligo di restituire solo la parte effettivamente spesa dallo studente e altri che invece prevedono un piano di ammortamento per cui, per i primi anni, dovranno essere pagati esclusivamente gli interessi.

I migliori prestiti per protestati e cattivi pagatori

Purtroppo queste categorie di soggetti tra cui rientrano coloro che sono iscritti alla Centrale Rischi Intermediazione Finanziaria, come cattivi pagatori o protestati, difficilmente riescono ad accedere al credito proprio perché viene meno la loro credibilità e affidabilità finanziaria e di conseguenza nessun istituto finanziario si accollerà il rischio di erogare un prestito che magari non verrà mai restituito.

Nonostante esista una certa differenza tra cattivi pagatori e protestati, perché mentre i primi hanno semplicemente ritardato nell’effettuare il pagamento di alcune rate di un prestito ma hanno comunque onorato i loro debiti i secondi non hanno affatto adempiuto ai loro obblighi, entrambi sono soggetti allo stesso trattamento e possono accedere al credito solo facendo ricorso ad alcuni prodotti finanziari.

Tra questi sicuramente la cessione del quinto, di cui abbiamo già parlato, e i prestiti cambializzati. Questi ultimi vengono concessi perché il rimborso avviene tramite cambiali che vanno pagate entro una certa scadenza. La cambiale costituisce un titolo esecutivo e in quanto tale idonea ad offrire le giuste garanzie all’istituto di credito, in caso d’insolvenza.